IL PAESE DI LEGNAGO RINASCERÀ A SUON DI “MAI PIÙ FASCISMI”?

Oggi, sabato 7 aprile, a Legnago la locale sezione dell’ANPI sarà in Piazza per una raccolta firme a sostegno della campagna nazionale «MAI PIÙ FASCISMI», promossa oltre che dalla stessa associazione nazionale partigiani d’Italia, anche dall’Arci e dalla triplice sindacale, unitamente ad altre sigle del mondo associazionistico e partitico.

La cosa avrebbe del surreale se non si conoscessero alcuni meccanismi ed espedienti elementari di certa politica, che trova nella strategia della paura per il «male assoluto» l’ormai unica carta da giocare.

Sono sempre più scollati dalla realtà, dalla gente e dal suo vivere quotidiano, che si giocano tutto sulla strategia dell’allarmismo, poco importa se fuori tempo massimo, insussistente, creato strumentalmente.

La libertà è un bene prezioso per tutti, l’antifascismo invece è una rendita per “quelli che contano”, per gli apparati, per tutto il carrozzone della cultura e dell’informazione politicamente corretta.

Già di per sé la presenza delle maggiori sigle sindacali, che di questioni legate al mondo del lavoro dovrebbero occuparsi, è emblematica.

Altri sono i problemi della progressiva depressione del territorio legnaghese, non certo lo sbandierato “pericolo fascista”.

Se per taluni le questioni del declino demografico, della quota comunque importante di gente che lascia il paese, della crisi economica, del lavoro, del degrado e della insicurezza di alcune zone del territorio, dello sfibramento del tessuto sociale sono criticità da imputare al “fascismo”, allora buon per loro, ma i problemi di Legnago però, sono destinati a rimanere tali e ad acuirsi nel tempo, purtroppo…

Progetto Nazionale Legnago

Check Also

TESSERAMENTO E COLLETTA ALIMENTARE NELLA BASSA VERONESE

Doppio appuntamento questo fine settimana per i circoli di Progetto Nazionale della Bassa pianura veronese. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *