Kulturkampf: L’anitra blu, recensione

“L’Anitra Blu. Legionari e soldati di ventura in Africa” di Orazio Ferrara, Aviani e Aviani Editori 2011, ppgg. 176, euro 18.

“L’Anitra Blu” è un racconto fedele e dettagliato delle vite di alcuni uomini che rifiutarono la cosiddetta “vita borghese”, e spesso i facili guadagni, preferendo imbracciare un fucile per difendere ed affermare un’idea di libertà di popolazioni africane oppresse, (in barba a chi vedeva in loro solo dei razzisti con sete di denaro) e che spesso coincideva con il loro stesso “bisogno” di libertà, libertà di poter vivere una vita avventurosa, rischiosa, scomoda, combattendo in Africa la guerra terminata in Europa contro il comunismo, che tentava di affermarsi nel Continente Nero.

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …