DOMENICA RACCOLTA FIRME CONTRO IL BUSINESS IMMIGRATORIO AD ARCOLE, BOVOLONE E VILLAFRANCA

Doppio appuntamento per la raccolta firme STOP BUSINESS EMERGENZA questa domenica, 8 maggio.

Sarà possibile sottoscrivere la nostra petizione rispettivamente a:

– Villafranca, in Piazza Papa Giovanni XXIII dalle ore 9.00 alle 12.30;

– Bovolone, in Piazza Scipioni dalle ore 9.30 alle 12.00;

– Arcole, in Piazza Poggi dalle ore 9.00 alle 12.30.

Mentre il Corriere della Sera (nella versione del Veneto e di Verona) ha messo in rilievo in questi giorni l’ennesimo “malaffare” legato al mondo delle cooperative che si aggiudicano e gestiscono l’accoglienza dei presunti profughi (nello specifico il caso Ecofficina, a Battaglia Terme nel padovano), Progetto Nazionale continua a puntare il dito sugli aspetti anomali di una gestione dell’immigrazione che non ha né capo né coda, ma offre ampi margini di manovra agli speculatori.

Ci sono Stati europei che lanciano segnali forti (non soluzioni che vadano alla radice del problema, ma almeno segnali di controtendenza rispetto alla politica suicida delle “porte aperte” a prescindere e per tutti), l’Italia, dalla sciagurata operazione “Mare nostrum” in poi, gli immigrati va a prenderseli fin fuori dai confini e di propria iniziativa, senza alcuna imposizione o avvallo europeo…

L’immigrazione è una sconfitta per tutti; l’immigrazione deregolamentata sarà un disastro!

NO BUSINESS ACCOGLIENZA_manifesto_raccolta firme_ON LINE_bassa

Check Also

COMMEMORAZIONE CADUTI DELLA GRANDE GUERRA A CEREA E LEGNAGO

Sabato 3 novembre, nel Centenario della Vittoria, i circoli territoriali di Cerea e di Legnago …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.