VIGLIACCHE OFFESE A PIUBELLO IN AULA DAL CAPOGRUPPO PD BERTUCCO

Giovedì sera consiglio comunale movimentato a Palazzo Barbieri.

Ad innescare lo scontro (solo sfiorato) è stato il capogruppo del Partito Democratico, Michele Bertucco che ha reiteratamente offeso, il capogruppo della Civica per Verona-Tosi Sindaco, il nostro Massimo Piubello (dirigente provinciale di Progetto Nazionale).

La polemica è sorta nel contesto dello spinoso e tribolato iter del traforo, con la richiesta – legittima e in linea col regolamento – da parte di esponenti della maggioranza, di rimandare al prossimo consiglio comunale la discussione di una mozione presentata dallo stesso Bertucco dopo che ne siano stati meglio approfonditi in Commissione alcuni aspetti.

Piubello, dopo essere stato apostrofato per ben 3 volte ad alta voce come “pagliaccio” (ma che pagliaccio non è, ma uomo degno, disponibile e corretto), ha lasciato la propria postazione per invitare l’agitato politico Pd (probabilmente in rotta di collisione col proprio partito) a ripetere le offese fuori dal luogo istituzionale e a dimostrare d’essere un uomo ripetendo l’insulto: intervento del vigile in servizio, seduta sospesa ed esponente del Pd che ben si è guardato dal dare un seguito “più muscolare” ai suoi vili insulti.

Spesso ci si riempie la bocca con la parola violenza, condannando a destra e a manca la violenza fisica. Quante forme di violenza, anche verbale, odiose e vigliacche, esistono oltre a quella “manesca”? Quanta violenza, subdola ed ipocrita, c’è nelle provocazioni verbali? Farebbero bene a chiederselo quegli esponenti di quel partito autoreferenzialmente definitosi “democratico”, specialmente quelli che ricoprono ruoli istituzionali di rilievo.

Brutto segnale per un Pd veronese forse alle prese con fibrillazioni e difficoltà interne.

Luca Zampini

consiglio-comunale_piubello-bertucco_corriere-di-verona consiglio-comunale_piubello-bertucco_larena

Articoli de Il Corriere di Verona e L’Arena

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.