APPELLO PER LA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ONORARIA DI VERONA A MASSIMILIANO LATORRE E SALVATORE GIRONE

Riportiamo qui di seguito il documento letto in aula (solo parzialmente per ragioni temporali) dal Capogruppo della Lista Tosi, Massimo Piubello, prima della votazione della mozione per la concessione della cittadinanza onoraria ai marò Latorre e Girone.

Trattasi di un appello al fine di ottenere una condivisione più ampia possibile in sede di votazione.

*********************************************************************

APPELLO PER LA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ONORARIA DI VERONA A MASSIMILIANO LATORRE E SALVATORE GIRONE

Verona, giovedì 18 settembre 2014

La vicenda giudiziaria dei due fucilieri di marina del San Marco, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, si sta trascinando dal febbraio 2012, senza che contro di essi l’India abbia ancora formulato, ad oggi, delle accuse precise e circostanziate, zone d’ombra, rimpalli, rinvii e questioni interne di competenza.

La posizione dell’Italia è chiara: i due militari operavano in missione per conto del nostro Paese, erano quindi coperti da «immunità funzionale» (lo ha recentemente ribadito il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti), devono quindi tornare a casa perché illegittimamente detenuti!

Come saprete, Massimiliano Latorre a casa lo è già, da qualche giorno, per un periodo determinato di quattro mesi concessogli dalla Corte suprema indiana per motivi terapeutici, dopo l’ischemia da lui patita lo scorso 31 agosto.

Gli atti di solidarietà (iniziative, dichiarazioni, etc.) verso i nostri due servitori della Patria si moltiplicano da più parti, e dai mondi più disparati; da quello ovviamente dell’Esercito a quello del calcio (nei campionati d’Eccellenza, in Lega Pro fino alla massima serie), da quello della moda (col sostegno della direttrice di Vogue Italia, Franca Sozzani) a quello della stessa India (dove quotidiani a larga diffusione in lingua inglese raccontano come l’atteggiamento verso i due fucilieri stia mutando tra la popolazione).

Oggi più che mai servono segni tangibili di vicinanza tra gli italiani, tra le istituzioni e i 2 marò.

Per tal ragione è mio auspicio che questa aula testimoni il proprio sostegno e la propria vicinanza simbolica a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, votando a favore di questo piccolo ma significativo atto che è la concessione della cittadinanza onoraria.

Grazie

Massimo Piubello

Italia_Porta a casa i tuoi marò

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.