I BIMBI NON SONO MERCE: IL CONSIGLIO COMUNALE DI VERONA DICE NO ALL’UTERO IN AFFITTO

È con colpevole ritardo che informiamo gli utenti di questo sito che nella seduta del consiglio comunale di Verona, nella seduta del 3 marzo 2016 (https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=51091), è stata approvata la mozione n.722 (https://www.comune.verona.it/media/_ComVR/Cdr/SegreteriaConsiglio/Allegati/mozioni/722_moz.pdf) sulla “Violenza contro le donne”, primo firmatario il consigliere d’opposizione Alberto Zelgher (che l’aveva presentata alla segreteria del consiglio il 26/11/2015).

La mozione, che sostanzialmente ha in oggetto la condanna della pratica dell’utero in affitto, è stata firmata (e votata), anche dal nostro Massimo Piubello (Capogruppo Civica per Verona-Tosi Sindaco), e da altri rappresentanti di maggioranza e opposizione comunque con connotazioni di centrodestra (Bacchini, Fantoni, Di Dio, Maschio, Zanotto, Russo, Maccagnani, Battistoni, Davoli).

Non pervenuti i rappresentanti del centrosinistra, dei pentastellati e alcuni consiglieri d’opposizione del centrodestra.

Piubello si è fatto promotore in aula di una simbolica presa di posizione (vedi foto) contraria a chi considera (implicitamente) i bambini alla stregua di merci.

Ben fatto Massimo!

PIUBELLO_No utero in affitto_I bambini non sono merce

I BIMBI NON SONO MERCE – Il consigliere Piubello in aula

Check Also

PUÒ ESSERCI “TENUTA DEL PAESE” SENZA LA DIGNITÀ, IL CORAGGIO, LA LIBERTÀ, L’AMOR PATRIO?

Secondo taluni il non volere Mario Draghi alla guida dell’Italia sarebbe, oltre ad un crimine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.