IL CONSIGLIERE MASSIMO PIUBELLO SUL CASO 99 POSSE

In merito alla questione del concerto dei 99 Posse, abbiamo raggiunto telefonicamente il nostro Massimo Piubello, capogruppo della Lista Tosi in Consiglio comunale, appena rientrato da un periodo di vacanze. Piubello ci ha rilasciato le seguenti dichiarazioni che sono poi state inviate anche al quotidiano locale L’Arena:

 «Premetto che trovandomi all’estero nelle scorse settimane, non ho avuto modo di seguire la questione dal principio e da vicino, ma solo nelle ultime ore mi sono potuto documentare sulla vicenda.

Come rappresentante della Lista Tosi, non posso che apprezzare il rispetto della libertà d’espressione manifestato dal Sindaco alla luce del suo ruolo istituzionale (pur trovandosi agli antipodi rispetto a certe posizioni dei 99Posse, come lui stesso ha tenuto a precisare), e la considerazione verso la storia politica e umana di Andrea Miglioranzi e di quell’area politica che da sempre rappresenta.

Per quanto riguarda invece la scelta del Presidente di Amia Miglioranzi che, attraverso il ritiro dell’azienda dagli sponsor della manifestazione Vrban Ecofestival, ha voluto ribadire con fermezza l’impossibilità di sponsorizzare a livello istituzionale chi incita alla violenza politica e all’utilizzo di droghe, non posso che dirmi concorde. Posizione che tra l’altro è perfettamente il linea anche con quella di Progetto Nazionale, laboratorio politico di cui sia io che Miglioranzi facciamo parte da anni.

Bene infine hanno fatto gli organizzatori con la loro scelta responsabile nel decidere di salvaguardare una manifestazione che promuove una battaglia importante e d’interesse generale come quella della tutela dell’ambiente e dell’ecosostenibilità, fronte sul quale la stessa Amia è impegnata con grandi sforzi e risultati assai degni di nota, riconosciuti da più parti tra gli esperti del settore.»

Emma Stepan

Ufficio Stampa del Consigliere Massimo Piubello

unnamed[2]

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.