SABATO 30 GENNAIO GAZEBO E VOLANTINAGGIO CONTRO L’IMMIGRAZIONE A CASALEONE

Scoppia il caso profughi a Casaleone. Poco di prima di Natale, nel silenzio più assoluto, sono arrivati in un’abitazione di via Oppi, 16 rifugiati, tutti di sesso maschile, con un’età compresa tra i 19 e i 35 anni. Sono ospiti di un privato di nazionalità cinese che ha stretto un accordo con la cooperativa sociale «Codess» di Padova dandogli in affitto l’immobile. Il tutto con il benestare della Prefettura di Verona (…) I 16 rifugiati – sette provenienti dal Bangladesh, sei dal Ghana e tre dalla Costa d’Avorio – si trovavano già da diversi mesi nella nostra provincia. Prima di Casaleone si trovavano infatti ad Erbè. «Il proprietario dell’alloggio di Erbè», racconta Emile, dipendente della cooperativa e referente per i rifugiati, «non ha voluto rinnovarci il contratto per possibili problemi con le istituzioni». «Abbiamo così trovato disponibilità a Casaleone (…)”.

In queste poche righe, estrapolate da un articolo del quotidiano L’Arena del 19 gennaio scorso, c’è tutta la conferma di quanto sosteniamo da tempo in materia d’immigrazione circa la vergognosa pratica della trattativa Stato-privati e il business legato all’accoglienza di presunti “profughi” (tutti maschi, in salute e di giovane età…altra conferma!). Qui c’è tutto lo spregio che le istituzioni hanno nei confronti dei cittadini italiani, che non devono sapere, non devono protestare, devono accettare e pagare!

Per questo ribadiremo la nostra ferma opposizione all’immigrazione con un gazebo e un volantinaggio, sabato 30 gennaio a Casaleone, dalle 9.30 alle 12.30 in Piazza della Pace.

PROFUGHI_Volantino_retro_web

PROFUGHI_Volantino_fronte_No al sopruso della trattativa Stato-privati_No al business dell'accoglienza

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.