SFRATTI, EMERGENZA ABITATIVA E ACCOGLIENZA “PROFUGHI”: GAZEBO A LEGNAGO

Oggi, domenica 22 novembre, gazebo in Piazza Costituzione a Porto di Legnago, dalle 9.30 alle 12.00.

Sanare prima le sofferenze degli italiani e poi quelle degli altri, la solidarietà comincia a casa nostra, questi in sostanza i messaggi che porteranno oggi i nostri attivisti nella frazione del grosso centro della Bassa veronese.

Presunti “profughi” (finché non verrà loro riconosciuto lo status di rifugiato e profugo per vari motivi, restano immigrati, arrivati per giunta clandestinamente!) continuano ad essere preferiti (discriminazione’) agli italiani nella scala delle priorità dal mondo dell’associazionismo e del volontariato sociale (facente riferimento alle sinistre e alla Chiesa).

Non possiamo accettarlo, perché non si può aiutare lo sconosciuto che viene dall’altra parte del mondo quando il vicino soffre ed è in difficoltà!

Nessuna utopia internazionalista, stop immigrazione!

Progetto Nazionale – Cerea

LEGNAGO_Volantino

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.