VIVERE DAVVERO

 Giovedì 29 Marzo, serata al teatro Camploy organizzata dall’inesauribile Guido Giraudo e dall’Associazione Lorien, per commemorare Nicola Pasetto che quindici anni fa ascese ai Cieli.

Lo abbiamo ricordato con il nostro stile, e come sicuramente Nicola avrebbe preferito, qualche ora di buona musica assicurata dalla Compagnia dell’Anello e con la lettura di aneddoti e scritti dello stesso Nicola, della sua allora compagna Alessandra e di suo padre Fausto, parole che ci hanno reso Nicola ancora più vicino, ancora più presente tra noi, oggi come allora.

La serata è volata via in un attimo, tra una “stoccata” della Compagnia verso le attuali “miserie” politiche e considerazioni sulla repressione che il nostro ambiente subisce per i “soliti motivi”…

L’emozione si è fatta sentire più di una volta ascoltando le canzoni che nonostante gli anni sembrano scritte per raccontare le vicende d’oggi.

Si è volato alto ieri sera al Camploy, teatro pieno, silenzio assoluto tra un brano e l’altro, tutti insieme senza distinzioni di simboli o sigle.

Anche in questo Nicola ha messo tutti d’accordo.

Camerata Nicola Pasetto:

PRESENTE!

Sergente Cypress

                                                                                               

Check Also

PUÒ ESSERCI “TENUTA DEL PAESE” SENZA LA DIGNITÀ, IL CORAGGIO, LA LIBERTÀ, L’AMOR PATRIO?

Secondo taluni il non volere Mario Draghi alla guida dell’Italia sarebbe, oltre ad un crimine …