VIVERE DAVVERO

 Giovedì 29 Marzo, serata al teatro Camploy organizzata dall’inesauribile Guido Giraudo e dall’Associazione Lorien, per commemorare Nicola Pasetto che quindici anni fa ascese ai Cieli.

Lo abbiamo ricordato con il nostro stile, e come sicuramente Nicola avrebbe preferito, qualche ora di buona musica assicurata dalla Compagnia dell’Anello e con la lettura di aneddoti e scritti dello stesso Nicola, della sua allora compagna Alessandra e di suo padre Fausto, parole che ci hanno reso Nicola ancora più vicino, ancora più presente tra noi, oggi come allora.

La serata è volata via in un attimo, tra una “stoccata” della Compagnia verso le attuali “miserie” politiche e considerazioni sulla repressione che il nostro ambiente subisce per i “soliti motivi”…

L’emozione si è fatta sentire più di una volta ascoltando le canzoni che nonostante gli anni sembrano scritte per raccontare le vicende d’oggi.

Si è volato alto ieri sera al Camploy, teatro pieno, silenzio assoluto tra un brano e l’altro, tutti insieme senza distinzioni di simboli o sigle.

Anche in questo Nicola ha messo tutti d’accordo.

Camerata Nicola Pasetto:

PRESENTE!

Sergente Cypress

                                                                                               

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …