FOIBE: IL CONSIGLIO COMUNALE VIETA SPAZI PUBBLICI A CHI LE NEGA

Nella seduta dello scorso 25 febbraio il consiglio comunale di Verona ha approvato l’ordine del giorno n.205 “Divieto di concessione spazi pubblici per attività revisionistiche sulle Foibe”, primo firmatario il consigliere Vittorio Di Dio; l’atto è stato firmato anche dal nostro Massimo Piubello (capogruppo della “Lista Tosi”) oltre che dai consiglieri Marco Bacchini, Rosario Russo e Salvatore Papadia.

L’Odg in oggetto impegna l’amministrazione a non concedere spazi pubblici a chi nega o mistifica la tragedia delle Foibe; chi vorrà continuare a farlo potrà fruire della disponibilità di spazi nel settore privato.

Rimandiamo ai link del portale del comune di Verona per miglior conoscenza:

https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=14555&onum=205&odata=2013&tipo=6

https://www.comune.verona.it/media/_ComVR/Cdr/SegreteriaConsiglio/Allegati/mozioni/205_odg.pdf

Check Also

“CASO CAMPEDELLI”, LA SINISTRA MONTA UN CASO

La vicenda delle polemiche sulla presunta rimozione del docente di religione cattolica all’istituto Scipione Maffei, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.