PROGETTO NAZIONALE PRESENTA IL VOLUME “GIOVENTÙ DROGATA”, CONTRO LA LIBERALIZZAZIONE DELLE DROGHE E LANCIA UNA PROPOSTA ALL’AMMINISTRAZIONE SBOARINA

Comunicato

Verona, martedì 29 gennaio 2019

Venerdì 1 febbraio alle ore 21.00, presso la sala conferenze della Domus Scaligera in Viale del Commercio n.53, Progetto Nazionale presenterà il libro “GIOVENTÙ DROGATA. Il pericolo di liberalizzare le droghe”, presente l’autore Daniele Saponaro.

Il testo, uscito nel 2017 per i tipi di Historica Edizioni, è una guida per spiegare il pericolo della liberalizzazione e a cosa si andrebbe incontro nel caso di una tale sciagurata scelta.

In Italia si assiste ormai da decenni al ritorno ciclico del dibattito sulla legalizzazione delle cosiddette “droghe leggere”, della cannabis in particolar modo. Un tema che specialmente dai più giovani è trattato con estrema superficialità: per questo Progetto Nazionale vuole portare il proprio contributo al dibattito sulla liberalizzazione delle droghe, da un punto di vista che è ovviamente di contrarietà all’ipotesi antiproibizionista.

È una posizione, la nostra, di libertà, perché droga è sinonimo di schiavitù; è una battaglia di tutela e di difesa della dignità della persona e della vita umana – in piena sintonia con le finalità editoriali dell’autore Saponaro – contro burattinai e testimonial della droga libera.

Gli esiti dei controlli a Verona nell’ambito dell’operazione «Scuole Sicure» (voluta dal Ministro Matteo Salvini) la dicono lunga su quanto la droga circoli tra i giovanissimi, e le cronache dei continui sequestri di quantitativi di stupefacenti nella nostra provincia testimoniano quanto sia florido questo mercato criminale.

Doveroso è quindi non abbassare la guardia sul fronte dei controlli diffusi (potenziandoli anzi nelle aree maggiormente interessate dallo spaccio ed in prossimità degli istituti scolastici); imprescindibile è informare i ragazzi nelle scuole e nelle università (come ha fatto negli anni Daniele Saponaro, in decine e decine di assemblee, dibattiti e conferenze) e investire nella battaglia comunicativa.

Anche per questo Progetto Nazionale ha intrapreso da qualche settimana una campagna di volantinaggi nelle scuole di Verona e provincia dal titolo emblematico “DROGA MAI!”.

Giusto è contrastare il consumo della droga, non incentivarlo.

Progetto Nazionale Verona, per le ragioni di cui sopra, vuole nell’occasione lanciare all’attuale amministrazione Sboarina una proposta: convocazione di una commissione consiliare congiunta del Comune di Verona, con il seguente Odg: “NO ALLA DROGA – INFORMAZIONE E FORMAZIONE ALL’INTERNO DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI”.

Tale commissione partecipata dagli assessori con competenza al sociale, all’istruzione, alla cultura, e alla presenza dei pari referenti in Provincia, dovrebbe elaborare – col coinvolgimento dei dirigenti scolastici – un cartello informativo ed un programma di incontri all’interno degli istituti scolastici, allo scopo di rendere consapevoli gli studenti e prevenire l’uso di droghe, cosiddette “leggere” e non.

Coordinamento provinciale – Progetto Nazionale Verona

   

Check Also

CONCERTO DEL 19 GENNAIO PER JAN PALACH: SOLIDARIETÀ DI PROGETTO NAZIONALE AGLI ORGANIZZATORI

Comunicato Verona, 30 dicembre 2018 Progetto Nazionale Verona esprime incondizionata solidarietà all’Associazione Culturale NOMOS e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.